Berlino, 31enne italiana tra i dispersi: il suo cellulare era sul luogo dellʼattentato

C’è un’italiana dispersa dopo l’attentato di Berlino. Dopo l’allarme lanciato da parenti e colleghi della giovane, è arrivata la conferma ufficiale. Prima l’ambasciata, poi la Procura di Roma, che ha aperto un fascicolo. Si tratterebbe di Fabrizia Di Lorenzo, 31enne di Sulmona ma che vive e lavora nella capitale tedesca già da diversi anni. Il suo cellulare è stato trovato sul luogo dell’attentato.

L’allarme è scattato oggi, quando la giovane non si è presentata al lavoro. Il fascicolo aperto dai pm di Roma è per attentato con finalità di terrorismo. Gli inquirenti stanno cercando di verificare se la donna sia morta o se sia rimasta ferita.

Il padre: “Stanotte avevamo già capito” – “Abbiamo capito che era finita stanotte all’una e mezza, siamo stati noi a chiamare la Farnesina, ma l’aiuto più grande ce lo hanno dato i carabinieri di Sulmona”. E’ quanto ha dichiarato, affranto, il padre di Fabrizia, Gaetano Di Lorenzo. “Ci siamo mossi coi nostri canali, ma da quanto mi dice mio figlio da Berlino, non dovrebbero esserci più dubbi – ha aggiunto trattenendo a stento le lacrime -. E’ lì con mia moglie in attesa del Dna. Aspettiamo conferme, ma non mi illudo”.
Chi è FabriziaFabrizia Di Lorenzo, nata a Sulmona il 23 agosto 1985, vive a Berlino dal 2013, città dove ha fatto anche l’Erasmus nell’anno accademico 2006-2007. Da marzo 2015 lavora presso 4flow, azienda di logistica e trasporti. Precedentemente era stata impiegata presso la Bosch. Nel 2009 ha conseguito una laurea triennale a La Sapienza di Roma in Mediazione linguistico-culturale; si è poi trasferita a Bologna per la Magistrale in Relazioni internazionali e diplomatiche. Nel 2012 anche un master all’Università Cattolica di Roma.
La madre e il fratello partiti per Berlino – I parenti stanno moltiplicando gli appelli sui social, cercando qualcuno che abbia notizie di lei. Il padre della ragazza è impiegato alle poste di Sulmona e l’intera famiglia sarebbe stata contattata questa notte dalla Farnesina. La madre e il fratello sarebbero partiti immediatamente per Berlino. Da registrare anche l’ultimo tweet della cugina che ha scritto: “Fabrizia non risponde al telefono da ieri notte”.

Alfano: “Non esclusa la possibilità di una vittima italiana” – Interrogato sulla notizia secondo cui ci sarebbe un’italiana dispersa a Berlino, Angelino Alfano ha risposto: “Ci sono accertamenti ancora in corso. Abbiamo indicazioni che ci portano a non escludere in questo momento l’ipotesi che ci possa essere una vittima italiana” ha spiegato il ministro degli Esteri.

“Minaccia altissima anche in Italia” – Il ministro dice poi che la minaccia terrorismo resta altissima anche nel nostro Paese, dove “non esiste rischio zero”. Finora “i nostri sistemi antiterrorismo hanno funzionato, ma i fatti di Berlino non contribuiscono a farci allentare le antenne”.